Pallavolo A3 maschile, Negrini nonostante la buona prestazione neanche un punto a Sarroch

SERIE A3 CREDEM BANCA – REGULAR SEASON 2023-2024 

SARLUX SARROCH – NEGRINI CTE ACQUI TERME 3-1 (25/20, 25/22, 23/25, 25/23)

È una Negrini CTE a due facce quella che si presenta in Sardegna nell’anticipo dell’ottava giornata di ritorno. Due set di luci e ombre, poi nel terzo parziale una gran rimonta, dopo essere addirittura stati sotto di sette punti, riapre i giochi. Nel quarto al termine di una lunga battaglia combattuta sino all’ultimo punto ed un finale al cardiopalma, la Sarlux Sarroch trova in extremis la chiusura.

I sestetti iniziali

Coach Negro, propone Baratti in regia, Cester opposto, Bettucchi e Graziani schiacciatori, Esposito e Perassolo centrali. Libero Martina

Dall’altro lato, il tecnico locale Giombini schiera Fabroni in regia, Romoli opposto, Leccis e Fortes al centro, Ntotila Sideri bande, Mocci libero

 

Primo set

I padroni di casa, dopo il botta e risposta tra Leccis e Perassolo, provano subito il primo allungo con un ace di Sideri che segue un fallo termale, ma lo schiacciatore sardo sbaglia il secondo servizio, mentre Perassolo fa centro ripristinando la parità. Il punteggio è in altalena sino all’8 pari, quando Sideri e Leccis siglano il secondo break. Graziani risponde ma poi batte male e Romoli allunga ancora. Sul 13/11 altro servizio fallito per la formazione di Acqui Terme per mano di Esposito e di nuovo Romoli non perdona. Cester prima prende la rete e poi interrompe il break avversario (16/12). Dopo un errore di Sideri l’opposto ospite non riesce a proseguire la ripresa e Romoli mette a segno il +5 (18/13). Bettucchi accorcia in battuta, l’opposto sardo sbaglia ed Esposito porta la Negrini CTE a soli due passi dall’equilibrio. Romoli tiene le distanze ma Graziani piazza due attacchi consecutivi portando ad un solo punto il divario (19/18). Esposito, però, manca la battuta dell’ipotetico pareggio, a cui segue un altro errore di Cester (21/18). Graziani accorcia ma Leccis tiene il vantaggio e sul 23/20 Sideri conquista il setpoint che si concretizza con un errore in attacco di Bettucchi

Secondo set 

La seconda frazione è in equilibrio per i primi sei scambi, poi Fortes, Romoli e Ntotila in battuta portano Sarroch sul 9/6. Graziani risponde ma Sideri tiene avanti. L’arbitro segna un’invasione, Cester prima sbaglia poi rimedia (12/8). Graziani accorcia ancora ma Ntotila e Sideri aumentano il divario (14/19) che rimane di cinque punti sino al 21/16 quando un errore di Fortes, un attacco ed un muro di Stamegna ricuciono parte dello strappo (21/19). Il tecnico locale Giombini vede i suoi in difficoltà e chiama tempo, alla ripresa una battuta sbagliata per parte con Graziani e Fabroni, poi Sideri prima piazza un attacco e poi un ace. Esposito con un pallonetto annulla il primo setpoint, Leccis sbaglia una ricezione ma il capitano Romoli mette fine al parziale (25/22).

 

Terzo set 

Nel terzo spicchio la Negrini CTE inizialmente parte bene con un muro di Cester e un ace di Graziani, ma successivamente rovina tutto con due errori intervallati da un punto al servizio di Fabroni. Secondo tentativo di allungo termale dopo il 6/6 che prima attacca e poi piazza una battuta. Fortes, Sideri e Romoli non solo pareggiano ma invertono la marcia con una serie positiva che si conclude sul 13/8 con un ace di Ntotila. Break che manda in crisi i termali, i quali subiscono ancora da Romoli, Sideri e Leccis sino ad andare ben sette punti sotto. Sembra tutto finito ma gli acquesi proprio dalle difficoltà trovano la motivazione e la voglia di non mollare. Sul 19/12 dopo l’accorcio di Bettucchi, un errore di Romoli ed uno di Ntotila riducono il divario (19/15). Poi, dopo il punto di Romoli, Graziani e Cester accorciano ancora lo svantaggio che è di soli due punti sul 20/18. Al 21/19 Romoli e Fortes sbagliano clamorosamente, Cester e Perassolo ne approfittano siglando il 21/23 e ribaltando un punteggio che sembrava davvero compromesso. Botta e risposta finale ma la Negrini CTE ci crede e Cester chiude

Quarto set

Il quarto set inizia ancora all’insegna dell’equilibrio, ma al 4/4 i padroni di casa con due segni di Romoli ed uno di Fortes si portano a +3. Sul 9/6 Ntotila sbaglia la battuta, Perassolo mura e Graziani con due colpi consecutivi pareggia. È ancora botta e risposta sino al 13/13 quando Fortes sigla un mani out dopo il quale Perassolo commette un errore in attacco. Al 16/14 Graziani rimette il punteggio in pari, ma Romoli e Leccis ripristinano il doppio vantaggio. Sul 19/19 è di nuovo parità dopo l’attacco di Cester e l’errore di Ntotila. Però, a seguire Cester sbaglia una battuta e un attacco e Sarroch torna al comando (22/20). L’opposto acquese rimedia, ma Romoli piazza un mani out. Sul 24/22 Sarroch si illude di aver vinto dopo un muro di Perassolo che finisce sulla riga, ma il videocheck dice che è dentro. La festa è solo rimandata, sul 24/23 infatti, Fortes piazza la murata vincente.

Le dichiarazioni:

SARLUX SARROCH: Fortes 14, Fabroni 2, Sideri 16, Leccis 11, Romoli 24, Ntotila 11, Mocci (L). N.e: Curridori, Agostini, Ciupa, Cristiano, Beghelli, Giaffreda, Pisu. All. Giombini, Angius.

NEGRINI CTE ACQUI TERME: Baratti 2, Graziani 17, Perassolo 13, Cester 18, Bettucchi 5, Esposito 6, Martina (L), Corrozzatto, Stamegna 5, Garra 1, Russo (L), Morchio. All. Negro, Astori.

ARBITRI: Mannarino Matteo, Pescatore Luca, Videocheck: Nespoli Lorenzo

I prossimi impegni: 

Sabato 24 febbraio alle ore 20:30 al Palazzetto di Valenza, Negrini CTE – Gabbiano Mantova

Chi Siamo

Benvenuti sul Giornale del Limonte. Siamo tre redattori che hanno la passione di condividere e chiacchierare le ultime notizie del Piemonte e della Liguria, in particolare sulle province piemontesi di Alessandria, Asti e Cuneo, passando per Genova, La Spezia, Imperia, Savona e molto altro.

Le scelte degli editor

@2023 | Il Giornale del Limonte | Tutti i diritti riservati | Powered by Callidus Pro