Pallavolo A3 maschile playoff: Negrini perde dopo una battaglia in 5 set

GARA 1 PLAYOFF – GIRONE BIANCO

NEGRINI/CTE ACQUI TERME – BELLUNO VOLLEY 2-3 (25/22, 21/25, 25/23, 21/25, 12-15)

Se guardando la classifica poteva sembrare scontata una vittoria di Belluno nell’andata del primo turno di Play Off in casa della Negrini CTE, il campo ha dimostrato tutt’altro. I veneti riescono sì ad avere la meglio, ma solo al termine di cinque lunghissimi set in cui la formazione di Acqui Terme è andata per ben due volte in vantaggio e non ha mai gettato la spugna. Parte, quindi, molto bene il post-season per la Pallavolo La Bollente che, in questo lunedì dell’Angelo, incontra in campo, a due settimane di distanza dall’ultima sfida di campionato, il Belluno Volley, per la gara 1 dei playoff di serie A3. A differenza della sfida di andata del campionato, disputata a dicembre, in cui i termali hanno dato prova di possedere armi e tenacia per governare la parte alta della classifica, nella penultima di ritorno in regoular season contro lo stesso sestetto veneto, i meccanismi non sono funzionati nella stessa maniera. Nella prima gara degli spareggi per la promozione, invece, le due squadre hanno dato spettacolo, giocando praticamente alla pari e regalando una pasquetta entusiasmante sia agli spettatori presenti al Palazzetto di Valenza che a quelli che hanno seguito in streaming.

I sestetti iniziali

Coach Negro, propone Baratti in regia, Cester opposto, Martino Graziani schiacciatori, Esposito e Perassolo centrali, libero Martina.

Coach Colussi schiera Ferrato in regia, opposto a BisiBucko e Schirò schiacciatori, Mozzato e Antonaci al centro, libero G.Martinez.

 

Primo set

In avvio, doppio vantaggio bellunese a seguito di un attacco out di Cester e di un colpo di Bucko, ma l’opposto acquese risponde e, dopo il punto di Perassolo, sigla il punto del pareggio sul 3-3. Il punteggio si mantiene in equilibrio continuo con sorpassi e riprese da parte di ambo le parti sino al 17/17, quando Bisi in battuta e Schiro provano a portare stabilmente in avanti la formazione ospite, ma un punto di Cester ed un errore di Bucko in attacco rimette tutto in parità sul 20/20. Un muro di Esposito ed un attacco di Martino ribaltano tutto consegnando il vantaggio nelle mani della Negrini CTE, che difende fino alla chiusura (25-22), mettendo fine al set con un punto di Perassolo che fa seguito di un errore in battuta di Ferrato.

Secondo set 

All’inizio del secondo set la formazione veneta prende subito le distanze con Bisi che, dopo il botta e risposta iniziale, dà inizio al primo break mettendo a terra anche due aces, intervallati da punti di Mozzato e Ferrato (1-5). Cester e Martino accorciano, ma i bellunesi riescono a mantenersi avanti, allungando man mano le distanze. Sull’8-13, Perassolo e Martino provano a riavvicinarsi, segue un errore di Bisi che subito dopo rimedia (11-14) e Bucko riporta Belluno a +4. Sul 13-18 altro tentativo di riavvicinamento per i padroni di casa con Graziani che accorcia, seguito da due sbagli avversari di Bucko e Schiro. Dopo la pipe di quest’ultimo, lo schiacciatore acquese riesce a portare il punteggio a -2 (17-19). Martino e Cester si portano ad un solo punto sotto sul 20-21, ma Schiro tiene avanti Belluno. Dopo l’errore di Martino in battuta sul 21/22, due muri di Antonaci mettono fine ai giochi (21-25).

Terzo set 

Lo schiacciatore ospite Schiro è subito protagonista in avvio di terzo set, prima sbaglia, come confermato dal videocheck, poi atterra il punto. Perassolo e Martino allungano ma i veneti, a seguito di un errore del centrale acquese e di un muro di Bucko, pareggiano (3-3). Si prosegue in parità per tre scambi, quando Esposito e Martino avanzano (9-6). Bucko, prima con un mani out e poi con un ace, riduce lo strappo. Belluno si mantiene un passo sotto, ribaltando poi il punteggio dopo il 10-9 con due muri di Mozzato, seguiti da un errore di Cester. I termali iniziano ad andare in confusione, commettendo diversi errori, favorendo così un ulteriore allungo dell’avversario veneto, che si porta sull’ 11-15. Cester riduce di uno poi, sul 14-17 due murate grandiose di Esposito ed un altro punto dell’opposto locale riportano il risultato in parità. Botta e risposta, poi due muri di Antonaci e Bisi rimettono Belluno a +2. La Negrini CTE non molla e torna in pari sul 22-22 con un muro di Perassolo ed un attacco di Martino, seguito da un errore in attacco di Bisi che favorisce il sorpasso. Mozzato risponde, ma il centrale e lo schiacciatore acquese, già autori del pareggio, completano la rimonta siglando i punti della chiusura (25-23)

 

Quarto set

 

La formazione veneta balza immediatamente a + 2 lunghezze, grazie ad un errore acquese e un punto dello schiacciatore Bucko. Rimediano Graziani e Martino, ritrovando equilibrio, fino al 4-4, poi un mani-out di  Bisi, un errore di Cester e un ace di Bucko, portano avanti la formazione veneta (4-7). Martino e Perassolo si avvicinano sul 7-8, ma Mozzato e Bisi con due punti ciascuno, portano Belluno a quota 12. Dopo l’8/14 siglato da Bisi e Bucko, Perassolo e Cester dimezzano lo svantaggio (11-14), ma due errori in seguito rendono vani i sacrifici. L’opposto acquese riprova ancora una volta a ricucire lo strappo di due lunghezze sul 14-19, poi però sul 19-22 gli ospiti riprendono quota a seguito di un errore del neo entrato Passo, seguito da un attacco di Bisi e un muro di Bucko (19-24). Cester annulla il primo setpoint e Bucko sbaglia il secondo, poi però un palletta in pipe di Reyes dalla seconda linea porta il match al tie break.

 

Quinto set 

 

Brutta partenza acquese nel set decisivo con un errore di Martino ed un errore di Baratti, dopo il pallonetto di Reyes in avvio. Ferrato con un punto di seconda ed un muro allunga ulteriormente (1-5). Graziani e Cester accorciano. Il prosieguo è un continuo avanzamento di Belluno ed inseguimento termale, con il divario che sale e scende tra i due e i quattro punti per tutto il protrarsi del set. Anche sul finale, dopo il 10-14 raggiunto da Ferrato, Martino e Graziani annullano due set point e poi Antonaci chiude.

 

Dichiarazioni: 

 

Io con i ragazzi non posso che complimentarmi” commenta coach Negro “durante la settimana abbiamo avuto dei problemi ad allenarci in dodici, abbiamo avuto dei problemi a dar continuità agli allenamenti, non ultimo quello della preparazione prima della partita, quindi a loro non posso che fare tanti complimenti. In settimana cercheremo di mettere a posto le cose che hanno funzionato meno, cercheremo di rimettere a posto le pedine mancanti e ci riavviamo verso domenica. Quando ci si immagina una sfida fra una settimana e una seconda in classifica, ci si aspetta un 3-0 scontato, in realtà noi se giochiamo bene siamo al loro livello. È anche vero che arrivano da un periodo positivo, ci lavoriamo, anche perchè al ritorno per passare il turno, loro devono vincere, ma cercheremo sicuramente di rendergliela dura.”

 

ARBITRI:  

1° Arbitro: Lentini Gianmarco

2° Arbitro: Pristerà Rachela

Delegato: Alzapiedi Daniela

Video Check: Palumbo Francesca

Segnapunti Referto Elettronico: Grillo Daniela Regina

 

DURATA SET: 0:26’, 0:27’, 0:30’, 0:32’, 0:18’

 

NEGRINI-CTE ACQUI TERME: Graziani 13, Esposito 9, Baratti 3, Martino 18, Perassolo 11, Cester 17, Martina (L), Passo, Stamegna, Bettucchi. N.e: Garra, Corrozzatto Russo. All. Negro, Astori, Varano

 

BELLUNO VOLLEY: Mozzato 13, Ferrato 6, Bucko 14, Antonaci 9, Bisi 20, Schiro 10, G.Martinez (L), I.Martinez, Orto, Reyes 3. N.e: Stufano, L.Fraccaro, Guolla, De Col. All. Colussi, De Cecco

I prossimi impegni: 

Ottavi di finale dei PlayOff

Domenica 7 Aprile, alle ore 18.00, alla Spes Arena di Belluno, ritorno degli ottavi: Belluno Volley – Negrini-CTE Acqui Terme 

RISULTATI GARA 1 OTTAVI DI FINALE PLAY OFF:

Negrini CTE Acqui Terme – Belluno Volley 2-3 (25-22, 21-25, 25-23, 21-25, 12-15)

Senini Motta di Livenza – Monge Gerbaudo Savigliano 3-1 (25-19, 21-25, 25-19, 25-19)

Aurispa DelCar Lecce – Rinascita Lagonegro 0-3 (22-25, 25-27, 20-25)

CUS Cagliari – Personal Time San Donà di Piave (02/04/2024)

Avimecc Modica – Smartsystem Fano (02/04/2024)

Erm Group San Giustino – OmiFer Palmi (03/04/2024)

Chi Siamo

Benvenuti sul Giornale del Limonte. Siamo tre redattori che hanno la passione di condividere e chiacchierare le ultime notizie del Piemonte e della Liguria, in particolare sulle province piemontesi di Alessandria, Asti e Cuneo, passando per Genova, La Spezia, Imperia, Savona e molto altro.

Le scelte degli editor

@2023 | Il Giornale del Limonte | Tutti i diritti riservati | Powered by Callidus Pro