Pallavolo B maschile, la capolista Sant’Anna espugna il PalaLanghe di Alba

La capolista Sant’Anna passa 3-1 al PalaLanghe, la Mercatò lotta nel primo e quarto parziale, ma alla fine la differenza di valore è emersa, con gli ospiti che hanno reagito allo svantaggio iniziale e con grande energia si sono presi i 3 punti.

Coach Dogliero mischia ancora le carte in tavola, non riproponendo la formazione vista a Ciriè, cambiando la diagonale palleggiatore-opposto, con Garrone e Floris, per il resto confermati Menardo e Bergesio schiacciatori, Parusso e Corino al centro con Bortolini libero.

L’avvio di match è equilibrato, con i centrali molto attivi in attacco, ma pesano i nostri 4 errori consecutivi al servizio, che consentono a Sant’Anna di restare avanti 5-6, poi poi ottenere un break con due mani fuori di Salavatico (7-10). Mercatò Alba comunque concentrata e con un buon ritmo, ci riprendiamo subito la parità a quota 11 con un attacco di Bergesio, e una loro pipe fuori. La svolta avviene col turno al servizio di Garrone, prima un ace, poi mette in difficoltà la ricezione ospite costringendo Mellano a forzare fuori l’attacco, poi un altro ace, break di 3-0, 16-14 per Alba e time-out per coach Usai. Vantaggio importantissimo che manteniamo con le unghie e con i denti, Menardo chiude uno scambio lungo (19-16), poi un attacco di seconda di Garrone e un ace di Menardo ci regalano il massimo vantaggio, 22-18 e secondo time-out per i sanmauresi.
Ospiti che in questo frangente sbagliano per la fretta di chiudere il punto, Costa ci regala il setball, poi ancora un errore, al servizio, ci regalano il set, 25-20.

Secondo set con una partenza a braccetto nei primi scambi, poi ospiti avanti con Mellano in attacco e con Costa che stoppa Bergesio a muro, 5-8. Sant’Anna con un piglio diverso rispetto al primo set, grande intensità a muro e in difesa, fatichiamo enormemente a mettere palla a terra, e il margine di distacco aumenta, coach Dogliero chiede subito time-out sul 5-9. Sant’Anna allunga a +7, dentro Cavasin per Floris per mettere un po’ di peso in attacco, Menardo prova a ricucire con una diagonale strettissima (10-15), ma ospiti che salgono ancora di livello, difficilissimo trovare cambio palla in questo frangente, 10-18 e secondo time-out per la Mercatò. Gap veramente ampio, i ragazzi di Usai amministrano il margine, e chiudono con Arnaud 14-25, al termine di un set dominato.

La Mercatò capisce di dover alzare il livello difensivo, e ci prova nel terzo parziale, con scambi molto combattuti in avvio, ma Menardo viene murato, 2-4, a darci una mano è Floris che passa bene in parallela dalla seconda linea e ci consente di restare vicini nel punteggio (6-8), ma Sant’Anna colpisce anche dal centro con Costa, 6-10 e time-out per coach Dogliero. Come nel secondo set Sant’Anna spinge forte in questo frangente, e si prende un buon margine, Genovesio per l’8-15 che costringe Dogliero al secondo time-out, praticamente impossibile recuperare un margine di 7 punti, ospiti che come visto prima amministrano semplicemente, chiudendo poi 16-25 con Genovesio.

Quarto set con Cavasin schierato dall’inizio al posto di Floris, Mellano prova a spingere i suoi con un buon turno al servizio (2-4), ma rientriamo subito con Bergesio e Menardo. Parusso in attacco è sempre una sentenza, poi doppio errore degli ospiti che ci regala il break, 9-6 e time-out per coach Usai. Gara in bilico ora, San Mauro pareggia a quota 10 con Mellano, poi il turno al servizio di Genovesio mette in difficoltà la nostra ricezione, Garrone deve staccarsi da rete e giocare palla alta, facile preda della difesa degli ospiti, che ne approfittano e scappano via con Salvatico (14-17). Restiamo comunque aggrappati al punteggio sfruttando un errore di Arnaud (17-18), lottiamo negli scambi lunghi ma Mellano chiude un’azione importante dando un vantaggio fondamentale ai suoi (19-21). L’ace di Sangermano è fortunoso, ma dà quel +3 che pare chiudere la partita (20-23), Genovesio trova in matchball con un mani fuori (21-24), Cavasin annulla il primo con una gran parallela, ma poi sbaglia il servizio ponendo fine al match.

Sant’Anna si è dimostrata la migliore delle squadre viste al PalaLanghe, e in due set abbiamo giocato alla pari, confermando i miglioramenti visti anche con PVL, ma ancora una volta non è bastato. Un prezioso aiuto però arriva dagli altri campi: Saronno batte Biella 3-0, e così a due giornate dal termine restiamo a +4 sui Biellesi. La prossima giornata potrebbe essere quella decisiva per l’aritmetica salvezza, con la Mercatò impegnata sul campo del già retrocesso Mozzate, con 3 punti potremo festeggiare, e giocando come visto nelle ultime due gare siamo certi che abbiamo ottime possibilità!

Mercatò Alba 1-3 Sant’Anna Tomcar (25-20, 14-25, 16-25, 22-25)

Mercatò Alba: Altare, Bergesio 8, Bortolini (L), Cavasin 5, Corino 8, Danzeri, Floris 3, Garrone 7, Gonella, Menardo 12, Morengo, Parusso 10. Coach: Dogliero, Torrengo.

Chi Siamo

Benvenuti sul Giornale del Limonte. Siamo tre redattori che hanno la passione di condividere e chiacchierare le ultime notizie del Piemonte e della Liguria, in particolare sulle province piemontesi di Alessandria, Asti e Cuneo, passando per Genova, La Spezia, Imperia, Savona e molto altro.

Le scelte degli editor

@2023 | Il Giornale del Limonte | Tutti i diritti riservati | Powered by Callidus Pro